PIANO DI TRANSIZIONE INDUSTRIA 4.0: i requisiti

Blog

INDUSTRIA 4.0

Il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 dà la possibilità alle aziende italiane di accedere ad aliquote di detrazione per l’acquisto di macchinari che risultano connessi tra loro e che rispondono al modello INDUSTRIA 4.0. Dato che gli impianti come taglio laser, punzonatrici, spianatrici sono linee di produzione continua, possono essere conformi ai requisiti di legge più semplicemente di altre macchine.

LE CARATTERISTICHE NECESSARIE PER ADERIRE ALL’INDUSTRIA 4.0

Per poter rientrare nel modello dell’industria 4.0 le macchine devono essere dotate delle seguenti caratteristiche*: 

  • La macchina o la linea di produzione deve essere controllata per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controlloller)
  • Interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program
  • Integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica, rete di fornitura e/o altre macchine del ciclo produttivo
  • Interfaccia tra uomo e macchina semplice e intuitiva
  • Rispondere ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro

Oltre alle caratteristiche descritte qui sopra, le macchine dovranno essere dotate di almeno due tra le seguenti caratteristiche per renderle assimilabili o integrabili ai sistemi cyberfisici:

  • Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante set di sensori e adattività alle derive di processo.
  • Caratteristiche di integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione del proprio comportamento nello svolgimento del processo (sistema cyberfisico)
  • Dispositivi, strumentazione e componentistica intelligente per l’integrazione, la sensorizzazione e/o l’interconnessione e il controllo automatico dei processi utilizzati anche nell’ammodernamento o nel revamping dei sistemi di produzione esistenti
  • Filtri e sistemi di trattamento e recupero di acqua, aria, olio, sostanze chimiche e organiche, polveri con sistemi di segnalazione dell’efficienza filtrante e della presenza di anomalie o sostanze aliene al processo o pericolose, integrate con il sistema di fabbrica e in grado di avvisare gli operatori e/o di fermare le attività di macchine e impianti.

Come si evince, le macchine taglio laser, piegatrici e spianatrici fanno parte di quel tipo di macchinari che possono accedere all’INDUSTRIA 4.0 ma devono necessariamente essere interconnessi nel sistema informatico dell’azienda. I nostri fornitori (BALLIU, ARKU, Q-FIN) garantiscono macchinari all’avanguardia con innovative caratteristiche a livello di struttura che di software, che permettono incrementi di produttività ma anche innovazioni nell’azienda stessa.

Se cerchi un'alternativa agli impianti taglio laser nuovi, consulta la nostra pagina relativa all'usato revisionato.

 

 *Fonte Allegato A (Art.1com.9)

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/credito-d-imposta-beni-strumentali

 

Richiedi informazioni

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Vuoi saperne di più?

Contattaci per una consulenza o un preventivo.

Contattaci ora